GIARDINI IN VATICANO ED A CASTEL GANDOLFO

gardens of the Pope

francobolli, ambiente, storia & qualche informazione

 

L'estensione dei giardini papali è pari ad una buona parte dello Stato della Città del Vaticano ed al suo interno vi sono anche costruzioni notevoli. Fra queste va sicuramente citata la Casina di Pio IV che in tardo periodo rinascimentale fu progettata da Pirro Ligorio. Fra il verde del Vaticano si vedono diversi resti delle antiche mura leonine e volendo si può accedere anche ad alcune evidenze archeologiche (ad esempio quelle relative alla necropoli della Via Triumphalis scoperte nel 2003).


 archeologia via Triumphalis, all'interno dei giardini vaticani (zona parcheggio S.Rosa) foto ap

Non meno vasti sono i giardini della Santa Sede a Castel Gandolfo che, oltre agli spazi attigui al palazzo papale, includono anche quelli di Villa Cybo e Villa Barberini. In quest'ultima villa (riprodotta nel libretto postale sottostante) sono ubicati anche resti importanti della villa dell'imperatore romano Domiziano (è notevole ad esempio un criptoportico)

una serie di francobolli vaticani del 1995 (anno europeo della conservazione della natura) ha diversi esemplari dedicati ai giardini di Castel Gandolfo

Castel Gandolfo,il palazzo papale ed giardini

il Casino di Pio IV nei giardini vaticani

fra i francobolli della Città del Vaticano alcuni sono dedicati alle fontane ubicate nei famosi giardini. La fontana con la c.d. Galera è fra le più menzionate anche se è ubicata in un angolo non molto frequentato (riproduciamo sia il francobollo che la foto). Altre fontane dei giardini sono quelle dell'Aquilone, del S.mo Sacramento ecc.

sopra: un bell'angolo nei giardini vaticani con il cupolone di S.Pietro sullo sfondo, foto © Gcam 77-dreamstime


fontana detta della Galera, foto ap

sul tema giardini vaticani vanno segnalati anche alcuni interi postali. Va comunque ricordato che le passeggiate dei papi in ambiente naturale hanno antiche tradizioni (infatti sono anche occasione di riflessioni). Nello specifico i giardini in Vaticano furono creati intorno al 1279 circa e comunque furono utilizzati dopo il periodo di Avignone. Prima i papi stavano in Laterano nel c.d. Patriarchio su terreni che erano stati donati dall'imperatore Costantino il Grande.

 

papa Luciani (Giovanni Paolo I) nei giardini della Città del Vaticano




la visita guidata (durata di circa 2 ore) ai giardini romani è possibile prenotando presso i Musei Vaticani ; meno semplice ma non impossibile invece l'ingresso al parco di Castel Gandolfo (in questo caso l'accesso è a Villa Barberini). Per l'accesso agli scavi della via Triumphalis infine bisogna costituire un gruppo e rivolgersi ai Musei Vaticani.

l'ufficio filatelico delle Poste Vaticane è ubicato in una zona del noto colonnato di piazza San Pietro

foto © Wh Chow-dreamstime

 

 

home